Navigazione veloce

Unicamente

Quest’anno volevamo omaggiare Rodari in occasione del suo centenario!

Lo spunto è stato “La storia di tutte le storie”, una piece teatrale che Rodari aveva scritto e pensato per la scuola. Quattro personaggi e il loro percorso di crescita: nascono, giocano, incontrano le paure, le superano, scoprono il linguaggio e le parole, incontrano l’altro, hanno un momento di sbandamento (perdono la strada sulla Luna) e infine sulla Terra incontrano finalmente se stessi, più cresciuti e forse più felici.

Secondo la grammatica e lo stile di Rodari tutto prende forma in un mondo surreale fatto di giochi di parole e di ipotesi fantastiche, ma che nasconde fra le righe dei messaggi estremamente importanti e pedagogici.

La nostra riduzione si intitolava L’uomo che non c’era, un viaggio alla ricerca dell’uomo che saremo e che vorremo diventare, attraverso la “voglia di crescere, di viaggiare, di vedere cose nuove”. Rodari così ci ha permesso di giocare con il teatro, le parole, la creazione fantastica e la vita.

Purtroppo non è stato possibile mettere in scena lo spettacolo teatrale, abbiamo pensato quindi di condividee con voi il lavoro preparatorio che avrebbe in seguito portato all’esibizione dei ragazzi su un vero palcoscenico